CARTELLA ESATTORIALE AGENZIA DELLE ENTRATE – RISCOSSIONE: L’ESTRATTO DI RUOLO E LA NOTIFICA.

Con l’entrata in vigore del nuovo ente Agenzia delle Entrate – Riscossione, a seguito dell’abolizione di Equitalia, la cartella di pagamento esattoriale per la riscossione dei Tributi emessi dall’Ente impositore è radicalmente cambiata.

Tra le diverse e nuove informazioni contenute rinveniamo:

  • le istruzioni sulla modalità di pagamento;
  • la descrizione dettagliata degli addebiti;
  • l’invito a pagare entro 60 giorni le somme descritte;
  • le indicazione per la proposizione di un ricorso;
  • il nome del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo e quello di emissione della cartella di pagamento.

Difatti, effettuati i dovuti accertamenti e le opportune verifiche da parte dell’amministrazione finanziaria – Agenzia delle Entrate – tutte le somme che risultano dovute dal contribuente in quanto omesse, ovvero parzialmente pagate, vengono iscritte a ruolo.

Il c.d. ruolo, viene successivamente trasmesso all’Agenzia delle Entrate – Riscossione che provvede a:

  • Predisporre e notificare le cartelle di pagamento esattoriale;
  • Riscuotere le somme e riversarle nelle casse dello Stato e degli altri enti impositori;
  • Avviare l’esecuzione forzata in caso di mancato pagamento.

Ma, qual è la scadenza di notifica di una cartella esattoriale?

Come noto, le cartelle esattoriali devono essere notificate entro determinati termini che, per la riscossione di imposte dirette e Iva, variano in relazione ai tipi di controllo.

Ed infatti, per le somme dovute a seguito dei controlli automatici delle dichiarazioni, la notifica deve avvenire entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione (ovvero a quello di scadenza del versamento dell’unica o ultima rata se il termine di versamento delle somme scade oltre il 31 dicembre).

Invece, per le somme dovute a seguito del controllo formale delle dichiarazioni, la notifica deve avvenire entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.

PER RICEVERE ULTERIORI INFORMAZIONI O CONSULENZA ED ASSISTENZA LEGALE IN MERITO ALL’ARGOMENTO TRATTATO CONTATTARE francescapileggi@curtistudiolegale.it .

Leave a comment