DIRITTO DELL’INFORTUNISTICA

Lo Studio vanta una particolare specializzazione anche nel settore dell’Infortunisticain tutti i relativi ambiti ed aspetti (civili, penali e amministrativi), e nelle annesse attività, stragiudiziali e giudiziali, finalizzate all’ottenimento del risarcimento dei danni od alla contestazione della relativa richiesta.

In particolare, la consulenza ed assistenza legale erogata dallo Studio, nell’ambito del Diritto dell’Infortunistica, concerne:

  • sinistri stradali;
  • infortuni sul lavoro;
  • infortuni sportivi;
  • infortuni nei luoghi pubblici, aperti al pubblico e privati;
  • incidenti navali;
  • incidenti aerei.

PERCHÉ È FONDAMENTALE AFFIDARE GIÀ L’INOLTRO DELLA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DEI DANNI AD UNO STUDIO LEGALE SPECIALIZZATO E COMPETENTE IN MATERIA DI INFORTUNISTICA?

La materia dell’infortunistica, in tutti i relativi ambiti, è molto più articolata e tecnica di quanto si possa immaginare e, pertanto, il fatto che il danneggiato ritiene di non avere alcuna colpa nella produzione del sinistro non è di per sé sufficiente per ottenere in automatico il risarcimento richiesto. Occorre dare prova certa e piena, fin dall’inizio, di ciò che si afferma ed, in un’ottica di massima tutela dei diritti ed interessi in gioco della clientela, l’assistenza del nostro Studio Legale risulta determinate sin dalla trasmissione della prima richiesta stragiudiziale di risarcimento.

QUANTO DETTO VALE, ALTRESI’, IN PRESENZA DI UNA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE D’INCIDENTE FIRMATA DA PARTE DI ENTRAMBE LE PARTI ED ANCHE QUANDO L’ASSISTITO RITIENE CHE LA PROPRIA RAGIONE RISULTA OVVIA ED INCONTESTABILE?

In merito va rilevato che, seppure la constatazione amichevole di incidente risulti correttamente compilata e firmata e, da come predisposta, emerga la corretta dinamica avvenuta, possono sempre seguire contestazioni di vario genere da parte sia della compagnia assicurativa deputata al risarcimento, sia della controparte responsabile civile. Pertanto, anche in presenza della predetta constatazione amichevole, lo Studio legale Curti assiste la propria clientela sin dalla prima richiesta stragiudiziale di risarcimento danni, elaborandola e trasmettendola a chi di dovere.

PERCHÉ E’ IMPORTANTE CHE L’AZIENDA ED IL DATORE DI LAVORO IN GENERE SI AFFIDI AD UNO STUDIO LEGALE ESPERTO AI FINI DI TUTELARSI DA ILLEGITTIME RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI DA PARTE DEI DIPENDENTI, COLLABORATORI O TERZI?

Nell’ambito dell’infortunistica è fondamentale comprendere, sin dall’inizio, se la richiesta di risarcimento danni avanzata nei confronti di un’azienda o di un datore di lavoro in genere risulti legittima, sotto il profilo sia del diritto di risarcimento in sé (c.d. an), sia della quantificazione del danno patito (c.d. quantum). E’, dunque, fondamentale che l’imprenditore od il datore di lavoro in genere si affidi ad uno Studio Legale competente in materia, quale è lo Studio Legale Curti, al fine della tutela dei propri diritti che si attua mediante un’attenta valutazione, di volta in volta, dell’effettiva legittimità della richiesta di risarcimento avanzata.

APPROFONDIMENTI

ASSISTENZA TEMPESTIVA E CONTINUA ANCHE DURANTE TUTTA LA PROCEDURA STRAGIUDIZIALE

Nell’ambito del Diritto dell’Infortunistica, lo Studio Legale eroga consulenza ed assistenza sin dalla prima richiesta stragiudiziale di risarcimento dei danni, patrimoniali e non patrimoniali, subiti dall’assistito, elaborando e trasmettendo tale istanza.

Allo stesso modo, assiste i clienti ai quali è contestato un determinato dovere di risarcimento dei danni, predisponendo le attività e strategie difensive, anche stragiudiziali, necessari a tutelare i diritti ed interessi degli stessi.

Lo Studio legale, pertanto, anche in tale contesto, eroga un’assistenza tempestiva e continua a pieno supporto della propria clientela, mantenendo costanti gli aggiornamenti alla stessa e seguendo tutte le fasi stragiudiziali, ivi comprese quelle di accertamento dei danni, mediante le attività di perizia, della corrispondenza con la compagnia tenuta al risarcimento e/o con la controparte responsabile, della perizia medico-legale (per la valutazione di eventuali danni fisici) e della verifica di ogni ulteriore danno patrimoniale e non patrimoniale del quale richiedere il risarcimento, con annessa quantificazione.

L’iter stragiudiziale si conclude:

  • o con la liquidazione dei danni patiti dal cliente,
  • oppure con il diniego del risarcimento richiesto; in tale ultima circostanza, lo Studio Legale, previa valutazione di tutti gli elementi probatori a disposizione a sostegno delle richieste avanzate dall’assistito, predispone una valutazione, estremamente obiettiva e ponderata, sulla possibilità di agire in giudizio per il riconoscimento delle pretese avanzate e sulla possibile strategia difensiva, in virtù della quale, poi, il cliente deciderà, in tutta libertà, se proseguire con l’azione giudiziaria oppure abbandonare le pretese avanzate.

LA COLLABORAZIONE CON CONSULENTI TECNICI, MEDICI-LEGALI E MEDICI SPECIALISTI ESTERNI

Anche nell’ambito del Diritto dell’infortunistica lo Studio Legale Curti, in un’ottica di massima tutela degli interessi e diritti degli assistiti ed onde consentire una consulenza ed assistenza professionale completa, non solo sotto il profilo legale, collabora con Consulenti Tecnici (ricostruzione della dinamica, rilievi tecnici, perizie sui mezzi coinvolti e sul luogo del sinistro, etc…) e Medici-Legali e Medici Specialisti esterni, disponibili sempre all’interno dello Studio, le cui competenze diventano strategiche e rilevanti, specie, nelle situazioni in cui emerge anche un danno fisico rilevante e gli aspetti relativi a quest’ultimo e/o all’individuazione delle responsabilità risultano più articolati, complessi e da definire con opportuni accertamenti e rilievi tecnici mirati.

CONSULENZA ED ASSISTENZA PROFESSIONALE SENZA ANTICIPO SPESE

per la fase stragiudiziale e, previa valutazione, anche per la fase giudiziale.

RICHIESTA DEL RIMBORSO DEGLI ONORARI PROFESSIONALI EVENTUALMENTE CORRISPOSTI ALLA CONTROPARTE

Lo Studio consiglia di avvalersi sempre della competenza ed esperienza dello stesso, anche in caso di evidente ragione o di constatazione amichevole d’incidente, onde ottenere la massima tutela, non sempre scontata, del diritto al risarcimento dei danni (materiali, fisici, morali, etc…), sia in termini di sussistenza che di quantificazione.